Archivio Mensile: ottobre 2013

L’ANPI di Cremona ha festeggiato i 100 anni di Mario Coppetti

Riprese di Gian Carlo Storti – welfarecrema.it

Mario Coppetti, testimone di un secolo

Nei prossimi giorni a Cremona avranno luogo iniziative dedicate a Mario Coppetti, testimone di un secolo. Infatti il 10 novembre egli festeggerà il 100° compleanno. Una delle principali cifre della sua vita è quella di essere sempre stato dalla parte dell’antifascismo e della libertà.
L’ANPI di Cremona intende sottolineare questo così rilevante aspetto con un incontro di auguri e di rigraziamento al quale Coppetti ha assicurato la presenza.
Mario Coppetti è iscritto all’Associazione dalla sua fondazione, nel 1945. Schedato come antifascista durante il regime, visse e lavorò da “fuoriuscito” a Parigi, dove conobbe i fratelli Rosselli. Fu tra i protagonisti dei giorni della Liberazione a Cremona. Dirigente e pubblico amministratore socialista fu per molti anni (ed è tuttora) membro del Comitato provinciale dell’ANPI, avendo ricoperto anche la carica di Presidente.
L’incontro, al quale sono invitati tutte le iscritte ed iscritti all’associazione, è organizzato per sabato 26 ottobre 2013 alle ore 16 presso la sede in via Foppone, 3.

Costituzione: la via maestra

L’Arci, la Fiom Cgil, le Acli provinciali, il Coordinamento Provinciale di Libera, la Legambiente di Cremona hanno aderito all’appello: “Costituzione: la via maestra” lanciato da Lorenza Carlassare, don Luigi Ciotti, Maurizio Landini, Stefano Rodotà, e Gustavo Zagrebelsky.
Le citate organizzazioni organizzano un pullman di cinquanta posti per partecipare alla manifestazione che si terrà a Roma il prossimo 12 ottobre 2013 (vedi volantino).
Il pullman partirà alle ore 6,30 da via Mantova, 25 – davanti alla sede della Cgil.

Considerato che molti degli obbiettivi dell’appello – per primi l’attuazione e la difesa della Costituzione – sono, da sempre, nel DNA della nostra associazione, il Circolo dell’ANPI “Salvador Allende” invita i propri aderenti, qualora lo ritenessero, a partecipare liberamente alla manifestazione stessa.
Chi desiderasse partecipare alla manifestazione romana può iscriversi telefonando o scrivendo a:
ARCI: 3485579251 – e-mail cremona@arci.it
ACLI: 3348905921 – e-mail cremona@acli.it
FIOM-CGIL: 0372448608 – e-mail fiomcremona@cgil.lombardia.it
La quota di partecipazione è di euro 25.

Ricordo di Luigi Ruggeri, il partigiano “Carmen”

Giuseppe Azzoni – Pozzaglio 29 settembre 2013

Quella di Luigi Ruggeri, nome di battaglia “Carmen”, è figura tra le più forti della storia della Resistenza cremonese.
Luigi Ruggeri è nato a S. Martino in Beliseto il 24 dicembre 1920. Teniamo dunque presente che nel corso della guerra di liberazione ha 22 e 23 anni. La sua è una famiglia di un piccolo imprenditore agricolo. Non molto tempo dopo il padre cambierà lavoro, verrà ad abitare a Cremona, in via Buoso da Dovara, ed aprirà un’osteria con annessa salumeria. Luigi dopo le scuole lavora come commesso. Appena ne ha l’età, nel 1939, si arruola nella Guardia di Finanza, dove rimane fino all’otto settembre del 1943 ed ha il grado di sottufficiale. È un ragazzo di famiglia popolare, intelligente, che si impegna per costruire il proprio futuro. Ma ha carattere e idee. Quando, con l’occupazione tedesca del 9 settembre, anche a Cremona la locale Guardia di Finanza è posta davanti al ricatto di mettersi al servizio dei tedeschi, lui non ci sta. Non ci sta a collaborare con quei fascisti che, dopo lo sfarinamento totale del 25 luglio, erano tornati appunto al seguito dell’esercito hitleriano. Lui è tra quei numerosissimi giovani e quei militari che rifiutano, anche pagandone dure conseguenze. E va oltre il rifiuto, opera attivamente perché la croce uncinata ed il fascio vengano sconfitti. Continua »