Archivio Mensile: luglio 2014

70° della Resistenza Cremonese al Col del Lys

Domenica 6 Luglio, come ogni anno da quel tragico 1944, l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) Provinciale di Cremona ha organizzato il Viaggio della Memoria al Colle del Lys per onorare i caduti della Resistenza al Nazifascismo, torturati e trucidati da tedeschi e Brigate Nere il 2 Luglio 1944.
Alle 5,30 del mattino sono partiti gruppi provenienti dalla Città, da Pessina Cremonese, da Pieve San Giacomo, da Robecco d’Oglio, da Crema, da Gussola; con mezzi propri, Deo Fogliazza e un altro Gruppo di Antifascisti è poi arrivato al Colle. Presente per la prima volta il nuovo Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, anche lui venuto come tutti i Sindaci che lo hanno preceduto, ad onorare i Caduti e a rappresentare tutta la Città di Cremona. Continua »

Giuseppe Piazzi

Nonostante il lavoro certosino svolto negli ultimi anni dall’Anpi di Cremona – e in primo luogo da Giuseppe Azzoni – per raccogliere e rendere pubbliche tutte le informazioni su donne, uomi e vicende che hanno dato vita alla Resistenza, nella mole di dati resta sempre in ombra qualche nome al quale, invece, è comune impegno di dare la giusta luce.
Il nome che oggi torna ad essere per noi persona con un volto è Giuseppe Piazzi.

È nato a Grumello Cremonese il 6 luglio 1923, era residente ad Annicco dal 1944 e a Pizzighettone dal 1951.
Ha fatto il partigiano in Valsesia nella 82a Brigata Garibaldi con nome di battaglia “Pino” (vedi la sua scheda di iscrizione all’Anpi).
È stato segretario del Pci di Pizzighettone dal 1945 al 1969, e punto di riferimento della Commissione Interna dell’ATA Pirelli e membro della segreteria provinciale del sindacato dei lavoratori chimici Cgil.
L’immagine che pubblichiamo è la fotografia del suo tesserino di partigiano, a proposito della quale suo figlio aggiunge una nota: “Sul colletto ci sono le stelle alpine, che le brigate Garibaldi della Valsesia mettevano su mostrine di colore rosso. Di questo ne andava fiero”.

t.m.