Archivio Mensile: novembre 2014

Per la riabilitazione storica e giuridica dei soldati italiani fucilati per disobbedienza o decimati nel periodo 1915-18

Il Comitato Direttivo dell’ANPI di Cremona, riunito nella sede sociale l’otto novembre 2014, nel primo centenario della guerra 1915-18, in spirito con quanto affermato all’art. 11 della Costituzione italiana nata dalla Resistenza, ribadisce il proprio ripudio della guerra “come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.
Esprime condanna nei confronti dell’interventismo responsabile delle immani sofferenze e distruzioni; onora, nel ricordo, quelli che dovettero sacrificare ia loro vita; manifesta vicinanza a quanti nelle trincee subirono quella guerra ed a quelli, militari e civili, che ebbero il coraggio di rifiutarla.
Aderisce all’appello, già firmato dalla partigiana Lidia Menapace vice presidente dell’ANPl nazionale, Per la riabilitazione storica e giuridica dei soldati italiani fucilati per disobbedienza o decimati nel periodo 1915-18.
Impegna i propri dirigenti, comunque impegnati nelle ricorrenti celebrazioni dell’evento, ad uniformarsi coerentemente ai postulati del presente ordine del giorno”.