Archivio Mensile: aprile 2016 - Pagina 2

Commemorazione di Ferruccio Ghinaglia

Fonte: Archivio Effigie

Giovedì 21 aprile prossimo ricorre il 95° anniversario della morte di Ferruccio Ghinaglia, ucciso da fascisti il 21.4.1921 a Pavia dove, ventunenne, era studente di medicina.

L’ANPI di Cremona lo commemorerà alle ore 18.30 dello stesso giovedì 21 sullo slargo del torrione di via Ghinaglia, la importante strada che i cremonesi gli dedicarono. Parlerà il presidente Gian Carlo Corada, i cittadini sono invitati. Verranno anche deposti fiori al monumento sulla sua tomba nel cimitero cittadino.

Ferruccio Ghinaglia, originario di Casalbuttano, giovanissimo era già figura di primario rilievo del socialismo e poi del comunismo cremonese e pavese. Venne ucciso, mentre con alcuni amici camminava in Borgo Ticino, dai colpi sparati da squadristi fascisti. Ai funerali, che si tennero a Cremona tre giorni dopo con “una fiumana di popolo”, parlarono tra gli altri Alcide Malagugini, Attilio Boldori, Dante Bernamonti. Continua »

L’ultimo saluto a Franco Dolci

Franco Dolci

Franco Dolci è nato a Cremona nel 1925. Il padre era artigiano, faceva il piastrellista in proprio. Franco già da ragazzo lo aiutava. Finite le scuole elementari aveva iniziato il corso all’Ala Ponzone ma, dopo il primo anno, dovette interrompere per difficoltà economiche familiari. È davvero sorprendente come man mano abbia acquisito, da autodidatta, rilevanti conoscenze, cultura, capacità di scrivere e di parlare. In effetti non ha mai smesso di studiare, scrivere, tenere discorsi pubblici, redigere pubblicazioni… Dopo la scuola, negli anni ’30, Franco farà il fornaio per due fornerie (di via Brescia, poi di S. Sigismondo dove abitava). Poi, fino al ’45, lavora alla STAR di Pizzighettone, qui però fumi e vapori delle lavorazioni gli procureranno danni agli occhi.
Famiglia antifascista, ha contatti e amicizie con gli ambienti della Resistenza, “insurrezionalista” nei giorni della Liberazione partecipa al posto di blocco della brigata partigiana di Bruno Ghidetti, in via S. Rocco. Continua »

Franco Dolci (1925-2016)

Diamo il triste annuncio della scomparsa di Franco Dolci, ex Segretario dell’Anpi di Cremona.

La camera ardente sarà allestita presso il salone del Consiglio Provinciale in corso Vittorio Emanuele lunedì 18 aprile 2016 dalle ore 9,30 alle ore 11,00. Dalle ore 11,00 alle ore 11,45 si terrà la commemorazione, poi la salma verrà trasferita presso il Cimitero di Cremona.

Gussola, 25 aprile 2010

A decenni di distanza dal giorno che vide Franco Dolci, poco più che ragazzo, al posto di blocco “insurrezionale” di via S. Rocco, per tanti anni potevamo contare sulla sua resistente presenza nella sede ANPI di Cremona. Una presenza che sfuggiva i riflettori e i primi piani, fatta di attento lavoro di organizzazione e di documentazione. Per tanti anni erano le sue parole ad accompagnare compagne e compagni che ci lasciavano; oggi si fatica a trovare le parole adeguate per congedarci da lui che della Memoria viva e vivificante aveva fatto ragione di vita. Scelgo un’immagine, dunque, che comprende tutta intera la sua figura, la sua persona dedita alla Resistenza, alla terra di Po. Buon cammino, Franco. (t.m.)

Intervista a Franco Dolci nel 60° della Liberazione

Donne della Resistenza nel territorio cremonese 1943-1945

Venerdì 22 aprile alle ore 17:00
SpazioComune – Comune di Cremona (piazza Stradivari 7)
presentazione della pubblicazione

“Donne della Resistenza nel territorio cremonese 1943-1945″

realizzata dal Comune di Cremona in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, l’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, l’Associazione Nazionale Divisione Acqui, l’Associazione Emilio Zanoni e l’Archivio di Stato di Cremona.

A seguire: affissione della lapide dedicata alle donne della Resistenza nel Cortile Federico II – Palazzo Comunale

Per un diritto che la Costituzione ci attribuisce

In merito al referendum che si svolgerà il 17 aprile, l’ANPI provinciale Cremona considera doverosa la partecipazione al voto e raccomanda ai propri iscritti di esercitare un diritto che la Costituzione ci attribuisce.
Questo referendum chiede di abrogare la norma che consente alle aziende che estraggono petrolio e gas nei nostri mari, entro le 12 miglia marine, di continuare ad estrarre anche dopo la scadenza della concessione e fino all’esaurimento del giacimento.
Pur senza entrare nel merito prendendo posizione per il “Sì” o per il “NO”, l’ANPI ritiene che gli appuntamenti di democrazia, come è appunto quello referendario, vadano onorati e non fatti fallire per la mancanza del quorum.
Inoltre, la mancata partecipazione a questo referendum potrebbe influenzare negativamente anche quello sulla riforma del Senato, per il quale la nostra associazione è fortemente impegnata a favore del “NO” alla riforma.
Pertanto ci auguriamo che il 17 aprile i cittadini e le cittadine si rechino ai seggi e che si raggiunga il quorum, quale che sia il risultato, se a favore del “Sì” o del “NO”.

La Presidenza ANPI provinciale Cremona

Il novantesimo compleanno del partigiano “Lupo”

Valentina Corbani è la nuova presidente cittadina dell’ANPI

È stata eletta giovedi 31 scorso con voto unanime dal Comitato della Sezione “Salvador Allende” della città di Cremona. Era presente alla riunione anche il presidente provinciale Gian Carlo Corada.
La riunione era stata aperta dal presidente cittadino uscente Ennio Serventi che ha confermato la decisione, annunciata nel recente congresso, di non ricandidarsi, per motivi personali e soprattutto per favorire il rinnovamento, fine per il quale ha operato nel corso del suo mandato.
Valentina Corbani, che ha 28 anni ed è laureata in Lingue straniere, da tempo frequenta la nostra ANPI e collabora alle attività in modo da tutti apprezzato. Sensibile e preparata sui temi dell’antifascismo e della Resistenza, sarà una giovane presenza femminile davvero preziosa per l’Associazione ed il suo rinnovamento.
Nella stessa riunione si sono poi discusse le numerose iniziative in cantiere attorno al prossimo 25 aprile. In particolare verranno ricordate le figure di Ferruccio Ghinaglia e di Bruno Ghidetti, oltre alla partecipazione alle importanti iniziative unitarie che verranno annunciate.

Pagina 2 di 3123